Azienda
     – Chi Siamo
     – Organizzazione
     – Contatti
     – Sede
 
     Mission
 
     Servizi & Know-How
     – Verifica & Validazione
     – Analisi RAM
     – Analisi del Rischio & HA
     – EMI/EMC
     – Security
     – Supporto Safety Assessment
     – Attività di Training
     – Attività sul Campo
 
     Prodotti Brevettati
     – RIMON
     – Railnet Traffic Simulator
     – Simulatore di Guida Ferroviario
     – MOTORS
     – STL
 
     Prototipi
     – Guida con Sistema Radar
 
     Referenze
     – Clienti & Attività
 
     Lavora con Noi
 
RTS

Railnet Traffic Simulator (RTS) è un innovativo sistema informatico, che permette, grazie ad una moderna ed efficiente interfaccia grafica, di definire, visualizzare e valutare l'effettiva fattibilità di orari ferroviari, eseguendo simulaizoni di traffico dei treni realistiche e complete.

RTS permette l'esecuzione di simulazioni su svariati tipi di linea, con differenti tipi di segnalamento.
Mediante RTS, è possibile inserire in un database i dati di una linea o di un nodo ferroviario, grande e complesso a piacere, stabilendone sia i dettagli fisici (livellette, curve, distanze) che quelli di segnalamento (tipo, posizione dei segnali, limiti di velocità).
RTS tiene anche conto precisamente del layout di una stazione e di un bivio: numero di binari, deviate e itinerari percorribili.
Grazie a RTS è possibile stabilire le tabelle di percorrenza per svariati treni e simulare le prestazioni reali di una tratta sottoposta ad un certo tipo di traffico.

I risultati delle simulazioni sono visualizzabili su RTS, tra i quali grafici orari e anticipi e ritardi nelle singole località.

Tra le attività in cui si è fatto uso del simulatore Railnet Traffic Simulator, troviamo:
- analisi delle possibili prestazioni dei livelli di applicazione di ERTMS per la linea Varsavia – Kunowice;
- valutazione dell’effetto della separazione del traffico a lunga percorrenza da quello metropolitano sulla linea Genova – Savona;
- studio della potenzialità del nodo di Firenze in seguito all’innesto della nuove linea AV Bologna – Firenze, analisi degli scenari relativi alle diverse fasi di avanzamento lavori;
- studio delle potenzialità del nodo di Genova in funzione del futuro potenziamento come da contratto di programma tra ferrovie e Regione Liguria;
- studio per valutare la fattibilità del nuovo sistema di segnalamento HDTS, in vista di una potenziale applicazione sul nodo di Roma.